Giuliano Barbon

Artigianato in movimento: tradizione e contemporaneità

Il mestiere d’arte praticato si basa sulle esperienze del passato trasmesse o ricercate. Nel restauro vengono utilizzati materiali reversibili e non invasivi quali: colle  animali, resine vegetali, pigmenti minerali e vegetali, attrezzi manuali in gran parte originali d’epoca, doratura, appresa in Venezia da maestri rigidi osservatori della tradizione. L’ebanisteria associata alla tarsia per interesse personale, richieste dei committenti e per esigenza nel restauro. Nella realizzazione d’oggetti d’arredo sia  classici che contemporanei vengono impiegati  nella costruzione e nella finitura materiali naturali e reversibili dettati dalla tradizione, tutto questo perchè ci sia continuità, rispetto e non vada disperso un patrimonio culturale fondamentale della nostra storia.

Trucciolo di grande matita per scrivere storie di valore