Corte Studio Vetro

Fusione tra tradizione antica, modernità e design innovativo.

Alberto Corte dopo studi classici inizia il suo percorso artistico come pittore ed esegue alcuni affreschi con il pittore cadorino Vico Calabrò. Spinto dal desiderio di trovare un mezzo diverso di espressione,  nel 2006 si iscrive ad un corso di vetro soffiato presso la scuola Abate Zanetti di Murano. Apre la propria ditta “Cortestudiovetro” poco tempo dopo e da allora cerca sempre di migliorarsi e trovare nuove vie espressive: realizza perle di vetro composte da diversi elementi e perle soffiate con diverse tecniche di lavorazione, accompagnate sempre da studi cromatici. Ha partecipato anche ad eventi ed attività legati a questo settore nell’isola di Murano e Venezia.

Paola Scapin, alle spalle gli studi classici e l’università, si dedica da sempre nella sperimentazione di tecniche espressive molto diverse tra loro. E’ nel vetro e nel lavoro artigianale che trova la strada che da sempre cercava. L’affascina la capacità del vetraio di trasformare in solida realtà l’astrazione intellettuale, plasmando bacchette di vetro con il fuoco e trasformandole in oggetti da indossare o semplicemente da ammirare. Si iscrive perciò nel 2006 per la lavorazione tradizionale e moderna delle perle a lume e comincia  con il marito Alberto Corte a lavorare come artigiana. L’obiettivo  è quello di realizzare, grazie all’aumentare delle proprie capacità tecniche e gli studi di design, la propria produzione artistica in bigiotteria di alto livello . Ha partecipato anche ad eventi ed attività legati a questo settore nell’isola di Murano e Venezia.

        Conchiglia